martedì 18 ottobre 2011

La vie en rose: come prendersi una lunga pausa di riflessione e non sentirsi in colpa....



Tutto rosa.
Ho preteso così la parete dietro il mio nuovo letto, un letto romantico, arzigogolato, da femminuccia.
E chi l'avrebbe mai detto qualche tempo fa che la mia scelta sarebbe caduta su "quel" tipo di letto e su "quel" colore di sfondo.
Si invecchia.
O ci si rincretinisce invecchiando.
Il che è plausibile e giustificabile anche se difficile da accettare.
Il tempo che passa.
Non è questione di rughe.
Ma di entusiasmi che senti scorrere dentro di te come a vent'anni.
Voglia di viaggiare avventurosamente, voglia di fare il corso di vela spartano, voglia di piantare tutto e reinventarsi una vita proprio come a vent'anni quando pensi di avere tutto nel palmo della tua mano.
E poi ti gela il "Signora, tocca a lei" detto dalla cassiera del supermercato, vent'anni a malapena, trucco pesante e tu che pensi: "bel visino, peccato tutto quel trucco".
La stessa cosa che diceva mia nonna, e tutto lo stuolo di nonne, mamme, zie, amiche di famiglia quando NOI avevamo vent'anni.
Ti definisci scherzosamente "giurassica" ma senti che, nonostante la giocosità, è vero, è proprio così.
Sei lontana anni luce dai miti di adesso; quello che vorresti far rivivere è la gioventù che non hai vissuto come avresti voluto.
Motorino, le compagnie al mare, quelle che si vedevano sempre allo stesso muretto nella stessa piazza, i primi filarini, i discorsi di come insieme si sarebbe cambiato il mondo, le speranze, le certezze, le delusioni.
Torniamo alla parete dipinta di rosa, che è meglio.
E torniamo coi piedi per terra.
C'è da portare il pupo ad hockey, c'è da fare la spesa, stasera che cucino per cena?
Oddio, C*U*C*I*N*A*R*E......
Che vorrà mai significare....
A vent'anni non si cucina, casomai si arriva a casa affamati come bufali texani e si addenta quello che ha preparato mammà....
Boh...

16 commenti:

Lidia ha detto...

Beh, che dire... bentornata!

mari_angela ha detto...

Cara Serena come ti capisco :)))))) bentornata si :)

Cristina ha detto...

Sottoscrivo! Bentornata!

Carlotta DPDP ha detto...

bentornata! adorabile, adorabile post.

Maria Giovanna ha detto...

Sottoscrivo in pieno, Sere i gusti cambiano........

Virò ha detto...

L'altro giorno mi è capitata una cosa terribile: in metropolitana un ragazzo si è alzato per lasciarmi il posto..."prego, signora, si sieda lei..."

Avrei voluto strozzarlo!

Silvi ha detto...

E' un piacere rileggerti!!! Bentornata!! :)

Concetta ha detto...

Brava che sei di nuovo qui.
Quanta nostalgia e verità nelle tue parole....a volte sogno di ritornare indietro a quando avevo vent'anni mica per tanto.... solo per qualche giorno....meno male che ci sono i sogni!!!!!

due bionde in cucina ha detto...

ciao Serena, piacere di conoscerti, finalmente un'altra bionda.
Anche a me piacerebbe ritornare ai 20 anni, ma con la consapevolezza dei 40.
I gusti cambiano nel corso degli anni per fortuna, altrimenti sai che noia.
Ti seguo, a presto
sabina

ziacrostatina ha detto...

Ciao bella donna era ora che tornavi,dove ti eri andata ? Non pensare a ciò che hai perso, non tornerà! Pensa invece ha ciò che puoi ancora goderti con le possibilità ed il cervello che hai adesso,anche se non potrà più essere accanto ad un muretto...
Io non ho rimpianti e non sono i capelli bianchi che mi deprimono...
è la mancanza di spensieratezza che mi manca...quella si che vorrei averla come a 20 anni ,quando sapevo che mamma e papà erano comunque,anche se da me molto criticati, sempre li a proteggermi!
Ti abbraccio......

Elisabetta ha detto...

che bello rileggerti!

Patty ha detto...

Praticamente abbiamo scritto lo stesso post...che sarà l'inzio del nuovo anno? Aiut, qui ogni giorno che passa bisogna stare in trincea. Stasera metterò delle mollette a tirarmi su gli zigomi prima di andare a dormire!
Troppo bello questo post! Un abbraccione e auguri veri. Pat

Giovanna ha detto...

un post fantastico mi sono aggiunta il tuo blog è interessante se ti va passa mi farebbe piacere

Marco ha detto...

Ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al primo contest del blog Fiore di Cappero dal titolo "AL CONTADINO NON FAR SAPERE COME E' BUONO IL FORMAGGIO CON LE PERE" (http://www.fioredicappero.com/2012/01/ecco-il-primo-contest-di-fiore-di.html)

cessione del quinto ha detto...

Sono entrata per caso al tuo blog e devo dirti che me sei piaciuta molto,spero di potere rientrare per leggere le cose che scrivi.Grazie.Daniela

Anonimo ha detto...

ciao, ho selezionato il vostro blog tra i vincitori del concorso “The versatile blogger”. http://barbarafalcone.wordpress.com/